LA CREATIVITÀ DI OTUS È IN FERMENTO

LA CREATIVITÀ DI OTUS È IN FERMENTO

Il birrifico artiginale di Seriate sta distribuendo una nuova Single Batch, una seducente American Pilsner con gli aromi dei luppoli sperimentali d’oltreoceano

La creatività di OTUS non si ferma, il Birrificio artigianale di Seriate propone un’altra Single Batch: un’American Pilsner a bassa fermentazione prodotta con luppoli aromatici di nuova generazione coltivati in America e in Nuova Zelanda. Sarà distribuita in un numero limitato di fusti da 24 litri ai locali che spillano le birre del gufo.

Abbiamo strappato ad Alessandro Reali, il nostro mastro birraio, alcune notizie sulla genesi di questa nuova birra: “Volevo una birra con complessità aromatiche inedite, per questo ho scelto di utilizzare luppoli di ultima generazione Loral (USA) e Rakau (Nuova Zelanda), prima nel mosto bollente e poi, nella fase finale, in modalità dry hopping (luppolatura a freddo). La luppolatura è abbondante rispetto allo standard delle American Pilsner (simile a quella di una IPA) ed esprime toni fruttati di pesca e albicocca, floreali e speziati. L’amaro è più percepibile rispetto a quello della nostra Pils2 ed ha una persistenza maggiore, tuttavia risulta contenuto per effetto della notevole base di malti d’orzo Pils e Carahell”.

È una birra limpida dal colore oro carico [10 EBC]. Il grado alcolico contenuto [5,1%], il gusto secco e l’amaro persistente [30 IBU] la rendono piacevole fino all’ultimo sorso. Le sue note aromatiche vengono esaltate dai piatti di carne o pesce speziati, è perfetta anche con il salame e la coppa (capocollo).

I luppoli sperimentali seducono il mondo brassicolo.

Il luppolo neozelandese Rakau è noto per la capacità di conferire spiccate note di frutta tropicale, albicocca, resina e per l’amaro. L’americano Loreal nato nel 2003 da un incrocio tra American Nugget e Glacier dona piacevoli sentori floreali, agrumati, speziati e di frutta scura. I birrifici artigianali americani hanno dato un prezioso contributo alle tendenze brassicole sperimentando nuovi modi di utilizzare i luppoli e di esaltarne le note floreali. Il gradimento da parte dei consumatori ha indotto alla ricerca e alla coltivazione di nuovi ceppi di luppolo che si aggiungono alle eccellenti varietà neozelandesi. Il ventaglio degli aromi derivanti da queste nuove colture è ampio: pompelmo, mandarino, limone, lime, rosa, miele, bergamotto, frutto della passione, ribes nero e rosso, uva spina, banana, bouquet vinoso, resinoso, melone, geranio, albicocca, pesca, mango, menta, fragola, mirtillo, ananas, anguria, pepato.